COMO | ESSERI ANIMALI | Mostra collettiva alla Galleria MAG | 3-26 febbraio 2017

Posted on 1 febbraio 2017

0


MAG – Marsiglione Arts Gallery presenta 

Esseri Animali 

a cura di Salvatore Marsiglione 

Mostra collettiva con Armando Fettolini, Simone Fugazzotto, Maurizio L’Altrella e Davide Puma.

Con la partecipazione di Haruki Matsumoto e Caori Fujita 

In mostra 3-26 febbraio 2017 

Inaugurazione: giovedì 2 febbraio 2017 ore 18:30 

esseri_animali_como

La MAG – Marsiglione Arts Gallery presenta, da venerdì 3 a sabato 26 febbraio, la mostra Esseri Animali, esposizione corale degli artisti Armando Fettolini, Simone Fugazzotto, Maurizio L’Altrella e Davide Puma. Con la partecipazione di Caori Fujita e Haruki Matsumoto.

L’esposizione, che inaugura giovedì 2 febbraio 2017 alle ore 18:30, vuole indagare alcuni aspetti che fondono insieme il mondo animale con quello della specie umana, ma ripresi dal nostro punto di vista. Quello che nella loro figura e nel loro essere,vediamo o vogliamo vedere di noi, gli atteggiamenti, le movenze, l’istinto e le espressioni che ci accomunano. Il nostro obiettivo è quello di far riflettere e possibilmente sensibilizzare i media e l’opinione pubblica sul rispetto verso gli animali che non sono poi così diversi da noi. Loro non sono esseri umani, sono Esseri Animali. La mostra presenta quattro artisti italiani che rappresentano quattro diverse direzioni metodologiche e concettuali della nuova figurazione artistica italiana. Diversi tra loro, gli artisti esprimono i loro concetti attraverso le fattezze degli animali scelti, ognuno dedica attenzione a specie e razze diverse.

fettolini

Armando Fettolini presenta una nuova espressione, una sperimentazione tecnica che ha l’obiettivo di restituire vita ad un elemento che ormai avrebbe finito il suo ciclo; la carta da forno esausta. Come avviene in natura con la sua rigenerazione, anche il rifiuto, lo scarto diventano ambiente fertile e ideale per un soggetto a lui caro, il cane. Randagio per definizione quanto l’uomo, in queste grafite su carta esausta e bruciata, egli esplora questa sua attenzione verso l’essere umano con vesti animali. In questi piccoli, ma deliziosi e profondi lavori, l’artista esce dal binario pittorico e si fa guidare dal rifiuto, dallo scarto, in quel territorio dove invece il randagio vive e sa muoversi.

fugazzotto

Le scimmie di Simone Fugazzotto, sono metafore dell’uomo, in loro rivediamo la nostra versione più istintiva in rapporto con l’influenza dominante della contemporaneità. La pittura è il suo linguaggio e il muro lo attrae fino a crearlo. Infatti egli modifica dei pannelli di cemento per renderli idonei a ricevere la pittura. Con una padronanza tecnica da vero pittore, Fugazzotto fa propria l’icona della scimmia e con essa ci sbatte in faccia la realtà della specie umana. Le sue scimmie ci guardano con occhio giudice di chi ha visto e seguito la nostra evoluzione e sembra accusarci di non rispettare la natura. Altre, si guardano, davanti ad un selfie imitando ironicamente la natura narcisista umana, mentre altre si amano in un bacio appassionato proprio come due giovani farebbero sotto l’icona dell’artista, il cubo di Rubik trasformato in cuore o l’altra che si dondola con le sue liane extension a ricordarci che non ci sarà mai fine.

laltrella

La tavolozza di Maurizio L’Altrella assorbe lo sguardo di chi osserva avvolgendolo in un’atmosfera aliena, è varia, ma trasporta sempre negli stessi luoghi fantastici, abitati da animali che ne hanno il dominio. In questi quattro lavori egli concentra la sua attenzione sul gatto. Particolari momenti che diventano universo. Chi ama i gatti, riconosce in loro, atteggiamenti umani, che diventano poi atteggiamenti tipici felini, la leggerezza, il fascino esoterico e la ferma concretezza, la curiosità e l’indifferenza. Nei quadri di L’Altrella, il surreale segna il colore, l’ambiente e l’atmosfera, mentre la materia ordina gli spazi e le forme, restituendo il messaggio che passa dalla presenza. Presenza non umana, ma di Esseri Animali. 

puma

Davide Puma, centra l’animale in rapporto con il cosmo come se fosse uomo, anzi lo estrapola dal contesto naturale inserendolo nella sua poetica pittorica e concettuale. Per questa mostra l’artista ha voluto molto divertirsi usando una chiave di lettura non scontata, con cromatiche fresche che diventano inusuali e atipiche e oltre alla sua più famosa mucca che in quest’opera vola felice, ci propone una visione più ampia e inusuale della specie animale. L’elefante immobile di fronte ad un fiore sembra diventare leggero come il suo profumo nel rispetto protettivo verso esso. Il cavallo entra nel gioco pittorico e prende possesso di un luogo che non esiste, metafisico, un fondo rosa che è un luogo emotivo più che fisico; I cervo a difesa dell’ambiente è mimetizzato in esso e ci osserva dritti negli occhi senza mai lasciarci, sugli attenti come un soldato, ci mostra le armi con collo e testa accesi e sormontati da grossi palchi.

All’interno della mostra saranno presentati anche due giovani artisti giapponesi, Caori Fujita e Haruki Matsumoto che con la loro presenza, rappresentano il preludio di un progetto dedicato ai giovani artisti emergenti giapponesi.

Exif_JPEG_PICTURE

Caori Fujita crea sculture che non sono scolpite, lei modella la tela e poi le tratta con materiali tipici della tradizione nipponica per creare le sue forme. Nella sua pecora e nel coniglio, troviamo tutta la bontà d’animo che rimette l’artista verso l’umanità.

matsumoto

Haruki Matsumoto invece ha nella sua ricerca la materia pittorica tipica europea, con i suoi colori ad olio espressi a pennellate materiche. Nella sua opera un gatto che spedito va verso casa all’ora del tramonto, in un’atmosfera rarefatta, malinconica e quasi fantastica, ma che ci porta coi piedi per terra quando il pensiero arriva a noi mentre compiamo quell’azione ogni giorno.

MAG – Marsiglione Arts Gallery 

Via Vitani, 31 22100 Como

http://www.marsiglioneartsgallery.com

Tel. +39 328 7521463

info@marsiglioneartsgallery.com

@MAGComo

Vernissage della mostra Esseri Umani giovedì 2 febbraio 2017 ore 18:30

Orari di apertura dal 3 al 26 febbraio 2017

Martedì – sabato 10:00 -13:00 e 15:00 – 19:30

In altri orari su appuntamento


amedit_cover_collection

Annunci