ROMA | TANAQUILLA La nobile Etrusca che fu regina di Roma | di e con Isabel Russinova

Posted on 10 gennaio 2017

0


ARS MILLENNIA PRODUCTION

 

PRESENTA

 

TANAQUILLA

La nobile Etrusca che fu regina di Roma

di e con Isabel Russinova

 

Regia Rodolfo Martinelli Carraresi

Scene e Costumi Wilma Lo Gatto

Light/designer R.M.C.

Musiche Antonio Nasca

Tecnico audio/luci Giorgio Rossi

 

Tratto dal volume “Reinas, storie di grandi donne” di Isabel Russinova (Edizioni Curcio) 

 

Dal 13 al 22 Gennaio 2017

Venerdì e Sabato alle ore 21,00 – Domenica alle ore 17,30 

Teatro Arcobaleno – Centro Stabile del Classico

Via Francesco Redi, 1a (Roma)

78f2d8f79c61e4a88dbdb90ec21ecf28

E’ la prima volta, da “Il ratto di Lucrezia” di Shakespeare, che un’opera teatrale ha come protagonista un’eroina etrusca, Tanaquilla. Tanaquilla è stata la moglie di Lucumone il greco, meglio conosciuto come Tarquinio Prisco, che diventò il quinto re di Roma, così come lei aveva voluto e predetto. Etrusca, di nobile discendenza, appartenente ad una famiglia aristocratica di Tarquinia, Tanaquilla è tra le figure femminili più influenti nella storia politica romana. Sapeva leggere i segni, governare il destino, era bella, colta ed ambiziosa. Seppe e volle vivere all’ombra del marito, ma i suoi consigli e le sue azioni decretarono la fortuna della Città Eterna.

Il popolo acclamò Tarquinio Prisco e sotto il suo regno Roma divenne Grande, cominciò così l’ascesa dei Tarquini e Tanaquilla trasformò in realtà il suo sogno: un regno raffinato come Tarquinia, illuminato come Corinto e spietato come Roma.

Un racconto di tempi lontani, di 2500 anni fa, che attraverso Tanaquilla, futura regina di Roma, descrive personaggi, storie, popoli in cammino, sentimenti, ingiustizie, amore e odio, che meglio non potrebbero rappresentare il nostro tempo, pur nella terribile considerazione che l’uomo è condannato a ripetere sempre gli stessi errori. 

con il Patrocinio

Accademia Tiberina

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia (Roma)

Museo Nazionale Etrusco Guarnacci (Volterra)

Festival Internazionale del Teatro Romano Volterra

MACT


emeroteca_amedit

Annunci