MILANO | ALCHIMIA | mostra alla Galleria Spazioporpora | dal 9 al 18 gennaio 2017

Posted on 4 gennaio 2017

0


ALCHIMIA

dal 9 al 18 gennaio 2017

 

Progetto organizzato

dalla curatrice Silvia Ceffa e Michelle Kling Hannover

in collaborazione con l’autore regista ricercatore Aldo Parolini

con la partecipazione dell’Associazione La Tavola Italiana

 

Format Arte-Moda

Inaugurazione mercoledì 11 gennaio dalle ore 18.00 alle 22,00

durante l’inaugurazione ci saranno numerosi eventi

degustazione offerta dall’Associazione La Tavola Italiana con prodotti in tema con il Format

alchimie-cromatiche_def_new_web

L’opera alchemica è stata definita Magna Ars, Grande Arte, perché con essa si cerca di trasformare la vita umana, nel modo di essere e di fare, in una vera e propria opera d’arte. Opera d’arte è ciò che esprime in una forma innovativa e coinvolgente valori e significati eterni, universali, e quindi spirituali. Nel proprio comportamento l’alchimista imita i processi e i tempi della natura in maniera non ripetitiva, ma creativa, modificandone il ritmo e le finalità. Inoltre l’alchimista diviene artefice del proprio destino giacché, come l’artista, dà realtà all’immaginazione più elevata e modella tutta l’esistenza secondo la propria ispirazione.  La vera arte amalgama colori, suoni, parole e materiali per rendere percepibile l’invisibile, l’infinito e l’eterno. In generale i grandi artisti sono tali perché capaci di esprimersi tramite temi universali con mezzi fortemente incisivi, simbolici, proprio come gli autori di testi alchemici. Tutte le forme di arte tendono a dilatare, sia pure in misura e con modi diversi, le coordinate dello spazio e del tempo, che limitano la percezione dell’uomo alla realtà materiale, superficiale ed esteriore. L’Arte Alchemica costituisce da millenni una esperienza mentale di illuminazione artistica dei simboli che costellano il “percorso di individuazionedefinito da C.G. Jung come un processo di trasformazione della coscienza razionale dell’Io nella coscienza del Sé.  Indagare oggi sul rapporto alchemico è di notevole importanza, significa carpire le relazioni attraverso le quali la materia trasmuta, comunica col mondo esterno.

Vogliamo trasmettere concetti forti, chiari e decisi e coinvolgere lo spettatore in questo magico mondo. Fargli scoprire nuovi “Mondi” e lasciargli un ricordo e una cultura che porta anni di storia e che pochi hanno saputo proporre e divulgare. Nel percorso espositivo saranno in mostra oggetti, fotografie, quadri, video e azioni performative. Attraverso questi linguaggi daremo una chiave di lettura che esplorerà i processi alchemici in un connubio d’armonia e arte.

La mostra sarà curata da Silvia Ceffa curatrice d’arte e organizzatrice di eventi che lavora e collabora con Gallerie ed Associazioni ed è redattrice di articoli ed interviste nel settore dell’arte. Vi saranno anche brand di moda selezionati da Michelle Kling Hannover che opera da anni nella moda come giornalista, Stylist, image consultant e blog event manager. I fashion designers, come alchimisti permettono alla donna di ampliare la visione di se stessa, creando da una stagione all’altra, attraverso le collezioni, un arcobaleno che si disfa e si ricompone in un gioco infinito di cui la donna non si stanca mai di essere protagonista – I colori sono elementi di novità per dare entusiasmi alla vita e per soddisfare un bisogno di armonia nel proprio involucro. Nella moda, dal  rosso Valentino che significa entusiasmo, al rosa shocking di Elsa Schiapparelli che richiama lo stile glamour, passando per il bianco che evoca una semplicità regale di Laura Biagiotti, il colore non solo è un regalo per la fantasia, ma fa capire come sia cuore, emozione e vibrazione che tocca l’interiorità.

L’Associazione La Tavola Italiana è partner dell’iniziativa in quanto ritiene che anche il cibo possa essere parte del messaggio della mostra, in quanto da sempre con il cibo si sono compiute alchimie e incantesimi, cercando di parlare sempre più alla testa, al cuore e all’anima dei commensali passando attraverso l’apparato digerente ma non fermandosi solo a quello. L’Associazione intende partecipare a progetti d’Arte in quanto vuole differenziare i messaggi legati a prodotti, produttori e territori che rappresenta rispetto allo standard di comunicazione dell’agroalimentare industriale. Infatti anche i produttori, oltre ai cuochi e agli chef, possono essere alchimisti e trasferire nei cibi la loro artigianalità e sapienza.

La Tavola Italiana lascerà quindi in esposizione un cesto (il “Pod”)  di prodotti biologici in una sorta di installazione che rappresenta un contributo alla mostra cercando di parlare il linguaggio simbolico e cercando di emozionare e colpire il visitatore, anche con l’artigianato del mondo della tavola e non solo con i cibi.

EVENTI DURANTE LA SERATA INAUGURALE

L’autore regista ricercatore Aldo Parolini terrà un conferenza dal titolo “arte e alchimia”. 

https://www.youtube.com/watch?v=XJHiWJW-JD0

https://www.youtube.com/watch?v=7DhMguFZQQY

https://www.youtube.com/watch?v=WysqJ9P9xzs

Sfilata di moda di Sfiata di Lyudmyla Sotska dal titolo “classic chic con fantasia”   

Lyudmyla nasce in Ukraina e diventa stilista in Italia dopo aver studiato fashion design  a Milano.

Realizza collezioni sartoriali per la donna di oggi  che aspira all’eleganza in ogni situazione.

Gli abiti e i coprispalle classici vengono rivisitati in chiave moderna e arricchiti di dettagli personali che qualche volta ricordano i costumi del  paese d’origine della stilista.

La designer mette particolare attenzione nella scelta di materie nobili e la lavorazione artigianale permette di ottenere capi di grande qualità e vestibilità.

 

 

Presentazione del libro dal titolo “Effetti Personali”  Di Rossana Girotto 

Questo libro raccoglie tutti i racconti che non sono entrati in “Ofelia sapeva nuotare” (RswItalia, 2012), scritti in tempi diversi per motivi diversi.

Alcuni sono stati vincitori e finalisti in concorsi letterari, altri – i più brevi – sono stati scritti per la radio, altri per essere inseriti in antologie tematiche. Tutti però sono stati scritti per Passione.
Il titolo prende spunto da una canzone del grande cantautore Sergio Caputo, che le ha dato il proprio benestare (e la propria benedizione) oltreché amicizia e affetto. Insieme ai 25 racconti nel libro troverete le splendide illustrazioni dell’artista novarese Maria De Vecchi, di Selena Zanrosso (arsaghese laureata all’Accademia di Brera) e anche un paio della sua “aspirante mangaka” Rachele Bogni.

Prefazione di Patrizia Emilitri Ruspa, scrittrice quotata per Macchione e Sperling&Kupfler e postfazione dell’autore noir varesino Paolo Franchini. La quarta di copertina porta il commento affettuoso e sagace di Andrea G.Pinketts: proprio al noto scrittore e personaggio televisivo deve il suo soprannome “La Poetrice”.

 

Artisti presenti in mostra: Marc Aghemio, Raffaella Baldassarre, Carla Brandinali, Sergio Carion, Anna Corsini, Ettore Del Vigo, Maria Grazia Ferraris, Elena Gaia, Raffaele Garofalo, Elda Lovetti, Elisabetta Marnoni, G. Massi, Armando Melocchi (fotografo della serata con una sua opera in mostra), Roberta Omodei Zorini, Giovanni Rota Nodari, Donatella Sommariva, Serena Zanardo

 

Degustazione, in linea con il tema della mostra, offerta ed illustrata dall’Associazione  LA TAVOLA ITALIANA

L’associazione La Tavola Italiana si occupa di riunire le realtà produttive agroalimentari tipiche dei territori italiani, garantendole. Per questo motivo è nato IL DISCIPLINARE de La Tavola Italiana che certifica i prodotti agroalimentari secondo le regole che il mondo scientifico comunitario ci mette a disposizione. Il DISCIPLINARE analizza, descrive e valuta cinque aspetti della realtà produttiva: l’Arte, l’Agricoltura, l’Artigianato, l’Ambiente, l’Alimentazione. Con la contaminazione tra arte e cibo La tavola Italiana intende inoltre raccontare la forza e la bellezza della diversità degli alimenti, delle attitudini alimentari, di coloro che la valorizzano con la produzione, la trasformazione e il consumo, delle forme dell’ambiente che raccolgono tutto ciò e dell’arte e della cultura che caratterizza tutto questo (www.latavolaitaliana.org)

Dallo scorso dicembre i prodotti selezionati dall’associazione La Tavola Italiana sono in vendita presso il sito di e-commerce www.cibour.com direttamente dai produttori partner dell’associazione.

 

Sulla pagina facebook: https://www.facebook.com/MostreEventi?fref=ts

E sul link dell’evento troverete tutte le informazioni, immagini e biografie degli artisti partecipanti e degli operatori moda presenti all’evento.

 

 

La mostra sarà visitabile negli orari di apertura della galleria:

da lunedì a sabato dalle ore 15.30 alle 18.30

 

 

Contatti: Silvia Ceffa  mostre.eventi@gmail.com – 3392406326

Michelle Kling Hannover michellemkling3@gmail.com

Galleria Spazioporpora

Via Nicola Antonio Porpora, 16 – 20131 Milano
Tel. +39.02.36503901
Andrea Colombo 335.6185927 – Rita Caracausi 338.6295632
you@spazioporpora.it

Spazioporpora

a 100 mt da Piazzale Loreto,
fermata MM1 e MM2 Loreto
per le auto, 4 autorimesse, una convenzionata col Comune, nell’arco di 300mt.


emeroteca_amedit

Annunci