MILANO | Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa | Circolo dei Lettori – Fondazione Pini

Posted on 24 novembre 2016

0


giovedì 1 dicembre, alle ore 18.30, un nuovo incontro del Circolo dei Lettori – Fondazione Pini. 

il-gattopardo_1dic2016

Per la sezione Leggere i classici, dopo Madame Bovary di Flaubert, Lolita di Nabokov e Il viaggio in Italia di Goethe, un appuntamento dedicato a un grande classico del Novecento italiano: Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Lo racconta Salvatore Silvano Nigro.

Il Gattopardo, libro memorabile,verrà riletto da uno studioso seducente quanto un romanziere, Salvatore Silvano Nigro, che lo conosce superbamente e che racconterà la genesi del libro, lo scrittore siciliano, i suoi studi delle letterature europee e la sua terra, un’isola, vista dalla prospettiva di Palermo. Torneremo agli anni Cinquanta, rivivremo il gran rifiuto che il romanzo subì da parte di Vittorini, ne leggeremo le pagine più belle e vedremo le immagini di un film, girato da Luchino Visconti, che fisserà indissolubilmente il principe di Salina – ma anche la splendida, selvaggia Angelica e l’affascinante nipote Tancredi – nella mente di tanti italiani. Perché anche d’Italia si parlerà, una nazione nella quale avanza una piccola borghesia rampante – sia quella del 1861 e degli anni a venire, sia quella del boom economico – mentre il vecchio mondo dell’aristocrazia muore per sempre. E ritroveremo le parole del principe Fabrizio di Salina che avvertiva, come un veggente: “Noi fummo i Gattopardi, i Leoni, quelli che sostituiranno saranno gli sciacalletti, le iene”.

Salvatore Silvano Nigro è critico letterario, è stato docente di letteratura italiana all’università IULM di Milano e collabora al Domenicale del Sole 24 Ore.I suoi titoli più recenti sono: L’orologio di Pontormo (2013), La sirena e i suoi libri, Ritratto di Elvira Sellerio (2014) e Il portinaio del diavolo (2014.)

Nato dall’incontro tra la Fondazione di Corso Garibaldi, dedicata alla promozione delle arti, e la curatrice ed editor indipendente Laura Lepri, il Circolo dei Lettori – Fondazione Adolfo Pini prosegue la propria missione volta a promuovere l’interesse per la lettura e la letteratura, dopo essere divenuto un punto di riferimento milanese per appassionati di libri, autori ed editori nei suoi primi tre anni densi di incontri e progetti: più di 70 gli appuntamenti letterari organizzati per adulti e bambini, più di 80 i libri presentati, oltre 100 gli autori ospitati tra i quali Dacia Maraini, Francesco Piccolo (Premio Strega 2014), Andrea Vitali, Marco Missiroli (Premio Campiello Opera prima 2006), Vittorio Sgarbi (storico e critico d’arte), Piero Dorfles (giornalista e critico letterario), Luca Formenton (presidente della casa editrice Il Saggiatore). Fin dalla sua creazione Il Circolo dei Lettori si è identificato con una specifica vocazione di promozione della lettura declinando gli appuntamenti per tipologie diverse di lettore. Costruiti sulla falsariga delle collane editoriali, i vari cicli di incontri disegnano una mappa che favorisce l’orientamento e l’approfondimento di fronte alla sovrabbondanza della produzione editoriale contemporanea. Otto gli itinerari proposti: Incontri con gli scrittori; Le conversazioni tra amiche che leggono; Raccontami la storia; Leggere le città; Leggere i Classici; Giovani talenti; A due voci; Scelti da noi.

Fondazione Adolfo Pini Nata nel 1991 per volontà di Adolfo Pini (1920-1986), la Fondazione che porta il suo nome ha sede a Milano nell’elegante palazzina di fine Ottocento in corso Garibaldi 2. Oltre ad Adolfo Pini, uomo di scienza e docente di fisiologia, qui ebbe dimora e studio il pittore Renzo Bongiovanni Radice (1899-1970), zio materno di Pini, che fu una figura chiave nella formazione culturale del nipote, guidandone in particolare l’interesse verso le arti. Per volontà di Adolfo Pini la Fondazione è dedicata alla memoria dello zio con l’obiettivo di promuoverne e valorizzarne l’opera pittorica, attraverso studi e mostre, e il sostegno ai giovani artisti attivi in tutte le arti, con borse di studio, offerte formative e altre iniziative. Essa promuove inoltre anche la figura di Adolfo Pini che, accanto alla sua attività scientifica, fu anche scrittore, poeta, compositore e appassionato d’arte, rappresentando una perfetta sintesi di cultura scientifica e umanistica. Tra le iniziative promosse dalla Fondazione Adolfo Pini vi è il Circolo dei Lettori, a cura di Laura Lepri, Storie Milanesi, a cura di Rosanna Pavoni e nuovi progetti dedicati all’arte contemporanea,a cura di Adrian Paci, che coinvolgono in particolar e giovani artisti.

Giovedì 1 dicembre, ore 18.30

IL GATTOPARDO

Con Salvatore Silvano Nigro

Fondazione Adolfo Pini

Corso Garibaldi 2, Milano

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Informazioni: T. 02 874502

http://www.fondazionepini.it

Facebook: Fondazione Pini

Ufficio stampa Fondazione Adolfo Pini ddl studio T +39 02 8905.2365

Alessandra de Antonellis E-mail: alessandra.deantonellis@ddlstudio.net T 339 3637.388

Laura Cometa E-mail: laura.cometa@ddlstudio.net T 327 1778443


emeroteca_amedit

Annunci