LA SARDEGNA E LA MEMORIA | Ciò che noi siamo dipende da come eravamo

Posted on 18 novembre 2016

0


Ciò che noi siamo dipende da come eravamo: la Sardegna e la memoria.

Un teatro di racconti come strumento di studio e di trasmissione della memoria, plasmato sull’esperienza dell’oralità specifica della cultura popolare sarda, è il progetto che l’associazione ARTE porta in scena in Sardegna fino a dicembre 2016 con il suo circuito regionale teatro etnico “perché raccontare la nostra storia è uno mezzo di costruzione dell’identità, perché ciò che noi siamo dipende da come eravamo”.

ajaxmail

Un “fare” teatro che intende la memoria come fondamento dell’identità di ogni individuo: storie minime, antieroi del passato riportati in vita per esprimere chi sono i sardi e per costruire una storia del presente e del futuro. Spettacoli che comunicano direttamente con lo spettatore, per sfondare la “quarta parete” che li divide: Storia di un intellettualeLa guerra e la libertà,  Picioccus de foras,  Oh che bel mestiereIs marinerisS’istoria de su munduLettere da CagliariSu fastiggiuIn is arrugas il canto della vita sono i titoli che le compagnie Gramsci, Thesis e Humus Teatro rappresentano nelle province sarde, in comuni come Cagliari, Quartu Sant’Elena, Villamar, Lotzorai, nel progetto artistico curato da ARTE con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna-Assessorato Spettacolo e delle associazioni locali impegnate per un teatro di studio e di trasmissione della memoria.

 

 

 


emeroteca_amedit

Annunci