BOLOGNA | GALLERIA B4 | NORA A DUE VOCI di Giorgio Celli | 6 luglio 2016

Posted on 5 luglio 2016

0


Serata in omaggio a Giorgio Celli
con Cristina Monti
Mercoledì 6 luglio 2016 ore 21
 
‘NORA A DUE VOCI’
di Giorgio Celli
13603436_1105382956167233_4028192467707991968_o
 
La Galleria B4, istituita nel 2011 su volere di Giorgio Celli , rende omaggio al suo fondatore attraverso la messa in scena della sua pièce “Nora a due voci” tratta dal volume “La zattera di Vesalio e altri drammi” (Premio Alessandro Tassoni) dove rinascono i personaggi di Nora e Torvaldo Helmer da “Casa di bambola” di Henrik Ibsen.
 
Complessità del rapporto uomo donna, alternanza dei giochi di potere, sdoppiamenti e smarrimenti identitari, ambiguità del reale sono i temi che Giorgio Celli propone nel suo dramma, dove i due personaggi si intrecciano, si sovrappongono, si conoscono e non più riconoscono. Due personaggi per una sola interprete. 
 
Cristina Monti, attrice, performer, doppiatrice, diplomata alla Scuola Teatro Colli, ha anche  realizzato percorsi formativi nella Commedia dell’Arte (VeneziaINscena), nella Scuola di Teatro di Bologna “Alessandra Galante Garrone”, nella Casa dell’Attore Sinfonico “La Voce dell’Attore” con Matteo Belli. Approfondisce lo strumento vocale con studi di canto e tecniche di logopedia.
Tra le attività svolte ha lavorato in scena nell’Ospite Inatteso di Agatha Christie regia di Graziano Ferrari, Ritratto del ‘900 di Edoardo Sanguineti regia di Giuseppe Bertolucci e Luisa Grosso, “Serata Futurista” regia di Giorgio Celli con cui ha collaborato presso il “Club di Fantomas” a spettacoli teatrali e readings poetici di suoi stessi scritti scenici. L’Opera da Tre Soldi di Bertold Brecht regia di Giulio Pizzirani, i Canti Orfici di Dino Campana regia di Giovanni Volpe, Soirée Satie testi e musiche di Erik Satie regia di Marco Coppi, Radiodrammi e letture tra cui Due chiacchere nel parco e Al Bar di Alan Aychbourn, Donne di Beirut di I. H. Younes, Anita e le Altre di Isabella Fabbri e Patrizia Zani, Manuale per incaute frequentatrici di Analfabeti Affettivi di Concetta Trinidad ed inoltre numerose performance nel teatro-canzone di e con Andrea Marzi regia di Giovanni Gotti e Andrea Marzi. 
 
Regia e suono di Marco Coppi

**Ad inaugurare la serata – alle 20 – la presentazione il libro di Luciana Apicella “Corte d’Aibo. Coltura biologica. Cultura del vino, la storia di Corte d’Aibo, dalla sua nascita nel 1989. Una delle prime aziende agricole in Italia a praticare la coltura biologica: un’avventura nella quale fu fondamentale l’apporto di Giorgio Celli e dell’Università di Agraria di Bologna, che conduceva i primi studi sull’agricoltura biologica, prima ancora dell’esistenza di una disciplinare europea, e quasi trent’anni prima dell’esplosione del bio”.

 
All’ interno della galleria, continua la mostra DE HUMANA ANIMA[LI] – Opere di Silla Guerrini, con la partecipazione di Guy Lydster.
Un progetto a cura di Antonella Gasparato.
 
Una mostra che rappresenta anche un affettuoso tributo in memoria del famoso entomologo veronese che vale la pena ricordare con queste sue parole: “Se il Paradiso esiste è giusto che sia popolato di animali. Ve lo immaginate un Eden senza il canto degli uccelli, il garrire delle rondini, il belare delle caprette e l’apparire del buffo e curioso musetto di un coniglio? Di sicuro nel mio Paradiso ideale non possono non echeggiare miagolii da ogni angolo. Il festoso abbaiare di cani che giocano finalmente sereni…”.
>>> La mostra sará aperta al pubblico dal martedí al venerdí dalle 17 alle 20 o su appuntamento tel. 333 22 23 810 fino al 22 luglio <<<

Press Office
Serena Viola

www.indacoage.it

Annunci