ROMA – TRASTEVERE: GLI INDIGNADOS DELLA PITTURA | Dodici allievi di Marco Rossati in mostra

Posted on 20 giugno 2016

0


Gli ‘indignados’ della pittura: dodici allievi di Marco Rossati in mostra a Trastevere

 

La polemica contro il neo modernismo non demorde: “basta con l’arte cretinista postindustriale” e “ritorno alla pittura vera” tra le parole d’ordine del gruppo.

 1991 - Giuditta con la testa di Oloferne - olio su tela cm 8

Per il fine anno accademico, “Scienza dell’Arte”, la scuola di pittura  diretta da Rossati, espone una selezione di dipinti e disegni di alcuni allievi nella Galleria Art GAP, a due passi da Viale Trastevere e Piazza Mastai.

Titolo della mostra: “Schola Pictorum”, sugli echi dell’antica ‘Schola Cantorum’ fondata a Roma nel quarto secolo.

“Scienza dell’Arte” (locuzione leonardesca) è un’associazione culturale autogestita dai soci: artisti, storici, collezionisti e studenti di pittura, tutti molto “indignados” dagli effetti deleteri esercitati sull’arte

e la cultura in genere dal tardo modernismo, secondo loro responsabile anche della decadenza delle istituzioni didattiche (accademie, licei artistici, istituti d’arte…) ed espositive (MAXXI, MACRO, GNAM e tutta l’infinita congerie di luoghi espositivi pubblici talvolta “ornati” da acronimi rivelatori).

Asse centrale del Club, la Scuola Romana di Pittura aspira a tramandare il bagaglio di conoscenze sottili e tecniche sofisticate che, passate gloriosamente di generazione in generazione attraverso i secoli, rischiano oggi di essere annientate dall’imperversare del “Min. Cul. Pop. neoavanguardista, globalista e orwelliano”: ‘affettuose’ definizioni con cui gli ‘scienzartisti’ più polemici denominano l’odierno mondo artistico e culturale.

Al solito polemico, Rossati scrive nella presentazione: “…In realtà, ‘grazie’ all’attuale gestione distruttiva e totalitaristica dell’arte e dell’intera cultura, su scala mondiale viene propugnata la distruzione del pensiero e della creatività alta e altamente specifica. Al loro posto furoreggiano ‘forme espressive’ di scarsissimo quoziente intellettuale, raffazzonate dalla vieta e inquinante banalizzazione postindustriale, nonché dall’ovvietà quotidiana imperversante, quasi non bastasse l’inondazione massmediatica planetaria, ad ammassare montagne di cervelli e cervelletti…”.

La mostra, ricca e variegata, presenta una quarantina tra dipinti e disegni di pittori e studenti, disuguali negli interessi e nei risultati, ma tutti tesi a un’idea di arte di alti intenti e ambizioni, che talvolta arrivano a segno con opere di alto livello.

Espongono: Dario Anav, Tatiana Babintseva, Anna Caprioglio, Luigi Cepale, Barbara Di Massimo, Alessandra Forteschi, Mirko Mauro, Pasquale Noia, Daniela Pappa, Silvia Pirozzi, Simonetta Sabatini, Mauro Severoni.

Dal 23 Giugno al 3 Luglio 2016.

VERNISSAGE: giovedì 23 Giugno, dalle ore 18 in poi.

Nel corso dell’inaugurazione  avrà luogo la cerimonia di consegna dei diplomi della

Scuola Romana di Pittura e Disegno “Scienza dell’Arte”.

 

ART GAP GALLERY

Via di San Francesco a Ripa, 105/a – Roma ( Trastevere)

 

ORARI GALLERIA

Dalle 15,30 alle 19,30, domenica inclusa.

Il venerdì e il sabato fino alle 22,00.

Il vernissage: dalle 18 fino a conclusione senza limiti.

Ingresso libero.

 

INFORMAZIONI:

339 5391017 – 06 3097982

info@scienzadellarte.net

www.scienzadellarte.net


emeroteca_amedit

Annunci