ROMA: MASTERCLASS DI CINEMA | dal 3 al 6 dicembre 2015 | AIFF

Posted on 10 novembre 2015

0


slide_masterclass_newsletter

MASTER CLASS PER REGISTI, AUTORI DELLA FOTOGRAFIA, OPERATORI E APPASSIONATI DI CINEMA

A cura di

SEBASTIANO (NINO) CELESTE

Membro A.I.C.-IMAGO (Associazione Italiana Autori della Fotografia).

 

ROBERTO GIROMETTI

Presidente A.I.C.-IMAGO (Associazione Italiana Autori della Fotografia) dal 2003 al 2006.

 

MAURIZIO GENNARO

Membro A.I.C.-IMAGO (Associazione Italiana Autori della Fotografia).

 

DANIELE PAGLIA

Presidente di EEVA (European Event Videographers Association).

Fondatore e Direttore di Color Correction Lab

 

con la partecipazione di:

 

DANIELE NANNUZZI

Presidente A.I.C.-IMAGO (Associazione Italiana Autori della Fotografia)

 

La Master class è una valida opportunità per quanti vogliano apprendere le necessarie regole tecniche e artistiche della costruzione di un’immagine e di una sequenza di un film, con l’ausilio e l’esperienza pluriennale di cinque maestridelcinema italiano.

 

Periodo: 3,4,5,6 dicembre 2015

Orario: 15.30 – 20.00 (per i giorni 3 e 4 dicembre) / 09.00 – 13.30 (per i giorni 5 e 6 dicembre)

Luogo: Teatro Antigone, via Amerigo Vespucci, 42 – Roma

Totale ore: 18 ore

Costo: 450,00 euro (sconto di 50,00€ per i primi 10 iscritti entro il 10 Novembre)

Termine iscrizione: 30 novembre 2015

Posti: 25

“Al termine del workshop sarà rilasciato un attestato di partecipazione”.

 

Brochure masterclass: http://www.arianofilmfestival.com/uploads/aiff_masterclass.pdf

 

Info e iscrizione: associazionerai.co@gmail.com

Poster Nannuzzi

PROGRAMMA DIDATTICO

1°GIORNO:  VIAGGIO ATTRAVERSO LA CINEMATOGRAFIA”

Percorso teorico dalle origini del cinema fino ai giorni nostri

2° GIORNO:“PRE-PRODUZIONE E TECNICHE DI RIPRESA”

Studio e analisi della preparazione di un film:

  • L’importanza dello spoglio della sceneggiatura
  • Cos’è un piano di lavorazione di un film
  • Cos’è un ordine del giorno di un film
  • Quali reparti concorrono alla realizzazione di un film
  • L’importanza dei sopralluoghi
  • L’importanza dello storyboard
  • Rapporto tra regista, direttore di fotografia, reparti e attori

Uso e linguaggio delle tecniche di ripresa: macchine da presa, obiettivi, ottiche, filtri, ecc..

3° GIORNO:“TECNICHE DI RIPRESA: REALIZZAZIONE E POST PRODUZIONE”

Percorso teorico e pratico:

  • Processi, conoscenze e approfondimenti sull’illuminazione delle scene
  • I campi e i piani di ripresa: denominazione e definizione
  • Metodi di ripresa
  • Costruzione di una scena con materiale tecnico

4° GIORNO:“TECNICHE DI RIPRESA: REALIZZAZIONE E POST PRODUZIONE”

Percorso teorico e pratico:

  • Costruzione di una scena con materiale tecnico
  • Post produzione della cinematografia digitale
  • Color correction e color grading
  • Presentazione del filmato sulla cinematografia italiana con dibattito a cura di Daniele Nannuzzi

 

La teoria inerente all’illuminazione e alla preparazione di un set cinematografico sarà accompagnata da esercitazioni pratiche con relativo supporto didattico e tecnico.

 

SEBASTIANO (NINO) CELESTE

Direttore della fotografia, candidato al David di Donatello per il film “uomini sull’orlo di una crisi di nervi”, ha ottenuto numerosi premi nazionali e internazionali, lavorando accanto a importanti registi tra cui Pier Paolo Pasolini, Damiano Damiani, CarloLizzani, Lucio Fulci, Mario Bava, Roberto Faenza, Liliana Cavani, Umberto Lenzi,Alessandro Capone, Bruno Corbucci, Bisha Besnik, Saimir Kumbaro, Nelo Risi, Citto Maselli, Florestano Vancini, Giorgio Capitani, Sandro Bolchi, Castellano e Pipolo, Federico Moccia, Giuseppe Ferrara,Samy Pavel e tanti altri. Per la tv ha illuminato le prime quattro serie de “La Piovra” e “Il treno di Lenin” per la regia di Diamani. Ha inoltre lavorato per la tv nelle soap opere “Sottocasa”, “Agrodolce”, “La Squadra” e “Un posto al sole”.

ROBERTO GIROMETTI

Nel 1962, inizia a lavorare a “La Settimana INCOM”, importantissimo Cinegiornale italiano, presso il quale acquisirà i rudimenti necessari per quel che poi sarebbe diventata la sua principale attività. Prolifico Operatore Cinematografico, Autore della Fotografia e Regista, comincia la sua carriera cinematografica con il film ROMA 70 di F.Maselli.Vanta collaborazioni con registi del calibro di Rossellini, Castellari, Rossetti, Colizzi, Shadow, Dixon, Ponti, Dario Argento e tanti altri. Dal 1962 al 1969 lavora con molti operatori, tra i quali: L.Barboni, M.Gatti, C.Renoir, A.Filippini, R.Reale, A.Ulloa, M.Pacheco, ecc… E’ stato regista di tre pellicole: Mafia, Una legge che non perdona; Le segrete esperienze di Luca e Fanny; Professione P…attrice. E’ da molti anni membro dell’AIC, la più qualificata delle associazioni mondiali di tecnici di cinematografia e dell’IMAGO, federazione Europea di Cinematografia. Si batte da molti anni per il raggiungimento del riconoscimento legislativo nel “Diritto d’Autore” per tutti gli Autori della Fotografia Cinematografica nel mondo.

 

MAURIZIO GENNARO

Diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia nel 1969. E’ stato membro dell’SMPTE (Society of Motion Picture and Television Engineers) e di recente è tornato membro dell’A.I.C., ove riveste il ruolo di Vice Presidente per il corrente triennio. E’ stato socio e segretario organizzativo dell’ATIC (Associazione tecnici italiani della cinematografia). Autore della cinematografia di numerosi lungometraggi, cortometraggi, documentari e filmati industriali. Consulente tecnico di importanti aziende del settore foto-cinematografico, tra cui Panavision Italia e Kodak. Consulente internazionale di tecnologie cinematografiche, meccaniche e ottiche per progetti di ditte costruttrici italiane. Esperto di storia dell’evoluzione tecnica per i sistemi fotografici, cinematografici e televisivi. Esperto delle tecnologie dell’Alta Risoluzione e del Cinema Digitale 3D. Docente di tecnica di ripresa cinematografica e televisiva presso Roma Film Academy.  

 

DANIELE PAGLIA

Presidente di EEVA (European Event Videographers Association), Fondatore e Direttore del Color Correction Lab.Alla fine degli anni 80 comincia a lavorare nell’ambito della computer grafica e della post-produzione delle immagini digitali.

Dalla metà degli anni 90 si dedica alla Color Correction, alla fotografia e alle produzione audiovisive. Pluridiplomato, ha conseguito la qualificacome Operatore della Comunicazione Audiovisiva per il Cinema e TV presso l’Istituto di Istruzione Superiore Statale “Roberto Rossellini” di Roma.Dopo aver ricoperto i ruoli di Direttore Tecnico, Direttore Artistico e Direttore Marketing, si trasferisce all’estero dal 2003 al 2011 dove lavora a tempo pieno in produzioni audiovisive inerenti pubblicità, documentari e video istituzionali. Dal 2006 sviluppa nuove tecniche di ripresa “Time-Lapse”, ed è stato uno dei pionieri delle tecniche successivamente denominate come “Hyper-Lapse”. Dal 2012 si è dedicato anche allo sviluppo dei sistemi di stabilizzazione elettronici (gimbal) su 3-5 assi.Si occupa di formazione dal 1992, ha tenuto corsi e workshop in ambito audiovisivo (tecniche di ripresa, post-produzione) in tutta Italia e in oltre 10 paesi esteri. Tiene regolarmentecorsi relativi alla Color Correction & Grading con i software DaVinci Resolve e Avid Symphony. Negli ultimi anni ha collaborato con aziende leader del settore audiovisivo tra cui: Atomos, Avid, Blackmagic Design, Canon, Carl Zeiss Cinema, LaCie, Leica Cinema, Sennheiser. E’ corrispondente per il canale tematico russo “Kino TV”. Attività 2015: Direttore della Fotografia e Colorist per la docu-fiction  RAI “Art DetectiveStory” (4 episodi, girato con BMPC 4K), DIT e assistente operatore nel cortometraggio “La slitta” (girato con BMPC 4K, patrocinato da Unicef), operatore per le riprese aeree del nuovo “spot pubblicitario di ENI” (girato con BMPC 4K), operatore per la puntata pilota della nuova fiction “Fuori Servizio” (girato con RED), vari video istituzionali nel Nord-Est Europa (Russia, Estonia, Lettonia), Direttore della Fotografia e Colorist per il cortometraggio “Exihbitionist” (girato con Sony A7S).

Nel corso del 2015 ha già partecipato in qualità di master a 2 Forum internazionali e una decina di workshop (di almeno 2 giorni) per un totale di oltre 500 partecipanti.

 

DANIELE NANNUZZI

A metà degli anni settanta debutta come Autore della Fotografia, orientandosi prevalentemente su produzioni di carattere internazionale. Lavora con registi come Alejandro Jodorowsky, Carlo Lizzani, Sergej Fëdorovič Bondarčuk,Jerry London,Tinto Brass. Fondamentale il suo incontro con Franco Zeffirelliper il quale firma la cinematografia de “Il giovane Toscanini”, dei due film-opera “Cavalleria rusticana” e “Pagliacci”,  di documentari come “12 registi per 12 città”e “Omaggio a Roma”. Zeffirelli gli affida anche la regia e la cinematografia della seconda unità dei film “Gesù di Nazareth” e “Un tè con Mussolini”. Rilevante è anche la sua collaborazione con Enzo Monteleone, per la cinematografia del film “El Alamein – La linea del fuoco”, premiata con un David di Donatello e un Globo d’oro alla miglior fotografia, per la fortunata serie televisiva “Il Capo dei Capi” e per il film “Il tunnel della libertà”. Nel 2004 viene scritturato dalla Touchstone Pictures per la miniserie “Empire” di John Gray, Kim Manners e Greg Yaitanes. Nel 2015, in Canada, è la volta del film “Manhattan Undying”, di Babak Payami. Oltre al David di Donatello e al Globo d’oro alla miglior fotografia per “El Alamein – La linea del fuoco”, Daniele Nannuzzi ha vinto numerosi altri premi, tra cui il Ace Award per la fotografia di “Io e il Duce” di Alberto Negrin e una nomination agli Emmy Awards per la fotografia di “La primavera di Michelangelo” di Jerry London.


emeroteca_amedit

Annunci