GORIZIA: PREMIO FRANZ KAFKA 2015 A DROGHE DA STUPRO di Monica Capizzano

Posted on 26 settembre 2015

0


Il premio Franz Kafka a “Droghe da stupro” (Falco Editore) di Monica Capizzano

La criminologa è stata insignita dell’importante riconoscimento che le verrà consegnato il 10 ottobre a Gorizia

11890988_1891962931028060_6366018013412094610_n

La criminologa Monica Capizzano, autrice del libro Droghe da stupro e nuove sostanze psicoattive (Falco Editore) è stata insignita del prestigioso Premio Franz Kafka Edizione 2015

Il libro della Capizzano ha ricevuto il Premio Speciale della Giuria.

La cerimonia di consegna del premio avverrà sabato 10 ottobre 2015 alle 17.00 presso il Teatro del Kulturni Center Lojze Bratuž di Gorizia.

Il libro

p326_1_00 (Copy)In questi ultimi anni, le Nazioni Unite e l’Unione Europea hanno più volte segnalato, sul mercato illecito delle sostanze stupefacenti, la comparsa di nuove sostanze psicoattive (Nsp) di origine sintetica, con caratteristiche farmacologiche e tossicologiche particolarmente pericolose. Alcune di queste molecole derivano dalla progettazione di potenziali farmaci per uso terapeutico; tuttavia, nessuna di queste è mai arrivata fino alla fase di sviluppo farmaceutico. Altre, invece, nascono specificatamente per essere utilizzate come vere e proprie droghe per finalità voluttuarie.
Chiunque con queste droghe può essere uno stupratore. Le statistiche mostrano che la maggior parte delle vittime sono assalite da qualcuno che conoscono: un familiare, un amico, un partner, un coniuge. Bisogna tenere presente che gli stupratori sono soggetti che manipolano e ingannano la vittima. Infatti, essi sono abili a creare situazioni in cui possono approfittare della fiducia di una persona. Gli studi hanno dimostrato che esistono alcuni soggetti che presentano caratteristiche facilmente riconducibili al profilo del sex offender.

Le droghe da stupro hanno, per le vittime, effetti devastanti, sia da un punto di vista fisico, sia da un punto di vista emotivo. Infatti, alcuni farmaci possono, e sono usati, per rendere le vittime incapaci di resistere all’attacco o ricordare del tutto l’accaduto.

 

Per acquistare il libro: http://www.falcoeditore.com/?p=964

 

Ufficio stampa 
Falco editore

Carlo Minervini

Annunci