LICODIA EUBEA (CT): Rassegna del Documentario e della Comunicazione Archeologica

Read Time2 Minutes, 3 Seconds

_DSC4978Licodia Eubea 6-9 novembre 2013

Giornate di mercoledì 6 e giovedì 7 novembre

 

Giro di boa per la Rassegna del Documentario e della Comunicazione Archeologica di Licodia Eubea, quest’anno alla sua terza edizione.

La manifestazione è stata inaugurata nel pomeriggio del 6 novembre, presso i locali dell’ex chiesa di San Benedetto e Santa Chiara. A fare gli onori di casa Giacomo Caruso, presidente _DSC5081della sezione locale dell’Archeoclub,  e  Giovanni Verga, sindaco del comune di Licodia Eubea. Ad illustrare il programma e le novità della manifestazione, invece, l’archeologa Alessandra Cilio e il regista Lorenzo Daniele, cui è affidata la direzione artistica dell’evento.

Durante le prime due giornate sono stati proiettati film di forte impatto e di straordinaria qualità artistica. “La città egiziana sommersa. La rivelazione di un segreto” del regista tedesco Jan Tenhaven ha portato gli spettatori negli abissi, alla scoperta di una vera e propria Pompei sommersa, la misteriosa città di Heracleion, vicino Alessandra d’Egitto. Il film “Kebra Negast. Gloria dei re”, di Lucio Rosa ha invece raccontato la diffusione del Cristianesimo in Eritrea ed Etiopia, regalando immagini e racconti straordinari. I cartoni animati di Franco Viviani, _DSC5114“Eufronio racconta la guerra di Troia” e “Le dodici fatiche di Ercole”, hanno catturato l’attenzione del pubblico più giovane, mentre “Deep Time at Tall Hisban”, di Paul Reid, ha sottolineato il ruolo sociale di chi studia passato nel mondo contemporaneo. A concludere la prima parte della manifestazione, lo spettacolare film di Mike Beckham, “Il computer di 2000 anni fa”, un documentario che per la prima volta svela al grande pubblico in che modo funzionasse il meccanismo di Anticitera, un congegno di epoca antica, rinvenuto in Grecia circa 100 anni fa. Il film, realizzato con l’uso del 3D e di sofisticati scanner che hanno permesso di ricostruire il prezioso reperto archeologico, è stato applaudito in tutto il mondo, ed è stato insignito di prestigiosi premi all’interno di rassegne internazionali come L’Agon Film festival di Atene, la Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico di Rovereto e l’americano TAC di _DSC5092Archaeology Channel.

Ospiti di queste dense giornate, l’archeologo subacqueo Michele Stefanile da Napoli, la ragusana Clorinda Arezzo, archeologa esperta in didattica e Elisa Bonacini da Catania, ricercatrice ed esperta in comunicazione culturale. Grande attesa per l’incontro di questo pomeriggio, in cui il direttore della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici di Catania, Massimo Frasca, e il docente della IULM di Milano Luca Peyronel parleranno della comunicazione dell’Antico all’interno dei laboratori universitari.

0 0

About Post Author

Rispondi

Next Post

CHE COSA È LA MAFIA | La mafia vista da Gaetano Mosca | Edizioni di storia e studi sociali

Ven Nov 8 , 2013
In libreria, per le Edizioni di storia, il testo dell’illustre sociologo sul fenomeno criminale Che cosa è la mafia di Gaetano Mosca, che inaugura la collana tascabile «Passato e presente» delle Edizioni di storia e studi sociali, occupa un posto importante nel panorama delle analisi sulla mafia che in Italia si sono succedute dagli anni sessanta del XIX secolo. Si tratta di […]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: