Mark Baldwin Harris | Piano Solo Fiftieth Tour 2013

Posted on 23 giugno 2013

0


Banner3Piano Solo Fiftieth Tour 2013  è il nome che il maestro sceglie di affidare al nuovo ed esclusivo progetto musicale che lo vede diretto protagonista assieme al suo pianoforte, nei luoghi più suggestivi del nostro Paese.

Nasce da un trasloco lo scorso anno, ” Piano Solo Fiftieth Tour”…già un trasloco!

Quando la sua cara e splendida  mamma ottantottenne, risiedente a Bracciano in completa autonomia, si convince nel prendere la decisione di trasferirsi negli States per raggiungere i restanti suoi tre figli rimasti là, e tornare dove aveva iniziato quel suo meraviglioso viaggio. Il trasloco permette così,come mi raccontò lo stesso Mark Harris in una piacevolissima conversazione telefonica lo scorso fine anno,e come ha raccontato egli stesso la sera dell’esordio del tour,di ritrovare un baule ricco di lettere e di ricordi,pezzi di vita che la stessa fantastica Miss K.Spencer Harris aveva portato con sé nel lontano ’67, dal piccolo stato del Connecticut a Roma. Così,nelle impegnative operazioni di trasloco oltre a bellissimi quadri dipinti dalla stessa mano della sua deliziosa mamma, scritti e altri preziosi pezzi di vita emergono una serie di lettere e documenti, che testimoniano l’effettivo inizio delle lezioni di piano del piccolo Mark…

DSCF2115

foto: Terry Melani

“Tutto ha inizio un pomeriggio di tarda primavera del 1963, in un paesino nelle campagne del New England, USA: un saggio domenicale di fine anno, una manciata di bambini, due insegnanti di “classica” e due manciate di genitori….“, come lui stesso riporta nella lettera di presentazione del suo nuovo progetto e che ha ribadito alla prima inaugurale tenutasi lo scorso 26/05 al Teatro Sybaris di Castrovillari ad opera di RadioNordCastrovillari e dell’Associazione vittime della strada Dolce Sara. Da qui, la grande idea del musicista di “regalarsi”per festeggiare questi suoi 50anni di sodalizio con il pianoforte,nella maniera più autentica e gioiosa. Un concerto tutto “loro”…. sì, loro!  Il  grande m° Mark Baldwin Harris e il suo piano in “Piano Solo Fiftieth Tour”. Un concerto decisamente insolito, senza una scaletta fissa e un tempo stabilito,ma libero, come la propria essenza.

E solo dopo 50 anni,quel bambino che tanto aveva desiderato un pianoforte, lo ritroviamo ancora qui come testimonia la foto che ha scelto per questa splendida occasione. Qui con la stessa energia, la smisurata  passione e l’immutato Amore per la Musica. Proprio così. Quel ragazzino che da una manciata di spettatori arriverà a esibirsi nei teatri,  nei palasport e negli stadi d’Europa di fronte anche a più di 60.000 spettatori. Sarà anche musicista e Direttore Musicale per alcune delle tournée più memorabili della grande musica italiana moderna.

foto: Terry Melani

foto: Terry Melani

Ancora giovanissimo è già negli anni ’70 un personaggio di riferimento della rivoluzione battezzata “Naples Power” e da lì in avanti la sua crescita professionale non si ferma.Entra a far parte de: I Rovescio della Medaglia, I Crisalide..Lo troviamo nei dischi di quasi tutti gli artisti del pop e del rock italiano: Alan Sorrenti, Eugenio Finardi, Alice, Articolo 31, Enzo Avitabile, Francesco Baccini, Pierangelo Bertoli, Edoardo Bennato,Vinicio Capossela, Claudio Chieffo, Fabrizio De André , Giorgio Gaber, Enzo Jannacci, Claudi Rocchi, Mia Martini, Napoli Centrale, New Perigeo, Mauro Pagani, Patty Pravo, Eros Ramazzotti, Vasco Rossi, Antonella Ruggiero, Paola Turci, Franca Masu, Roberto Vecchioni, Renato Zero e tanti altri.Diviene presenza imprescindibile nella produzione di due generazioni di “Big”: è Direttore Musicale, arrangiatore, polistrumentista, cantante, compositore, paroliere e produttore discografico.
La sua attività lo ha portato in tutto il mondo sia nei concerti degli artisti che supporta,sia come musicista indipendente e ha di conseguenza lavorato anche al fianco di importanti artisti stranieri come Al Jarreau, o con personalità del bel canto come Katia Ricciarelli, jazzisti come Enrico Rava, e con compositori di musica contemporanea come Alvin Curran,nell’importante ensemble “Musica Elettronica Viva”.
Nel ’98 ha aperto una sua casa discografica ed editrice – la Saint Rock s.r.l. – che cura, oltre a progetti discografici e concertistici, musiche pubblicitarie, colonne sonore, corsi e seminari didattici.

A questo punto si può solo dire che, Mark Harris è senza dubbio uno dei più importanti protagonisti e testimoni della musica italiana degli ultimi decenni.

Terry Melani

Prossimi appuntamenti:

5 luglio: “Musica in Castello” Villa Simonetta, Corte interna – fraz. Gramignazzo, Sissa (Pr)

Via Gramigna 12-14.

Ore 21.30  Ingresso libero

https://www.facebook.com/events/193776337440165/?fref=ts

“Trento in Jazz” : Santuario S.Romedio, Coredo (TN) – ore 21.00  – Ingresso libero

https://www.facebook.com/events/244817752310181/?fref=ts

Info Contatti : + 39 3496345897

Link utili:

www.markharris.it

https://www.facebook.com/markbaldwinharris?fref=ts 

Note: Al concerto può essere abbinato un incontro informale col pubblico o un workshop didattico.

Cover Amedit n. 15 - Giugno 2013. "an Alphabet" by Iano.

Cover Amedit n. 15 – Giugno 2013. “an Alphabet” by Iano.

Copyright 2013 © Amedit – Tutti i diritti riservatilogo-amedit-gravatar-ok

Questo articolo è stato pubblicato sulla versione on line di Amedit n. 15 – Giugno 2013

VAI AGLI ALTRI ARTICOLI: Amedit n. 15 – Giugno 2013

Per richiedere una copia della rivista cartacea scrivere a: amedit@amedit.it

e versare un piccolo contributo per spese di spedizione. 

La quota di € 10,00 dà diritto al ricevimento dei 4 numeri annuali.

Annunci