L’OMBRA STERMINATRICE l’esordio registico di Carlo Fenizi

Read Time1 Minute, 36 Seconds

Una tavola imbandita, grottesche che incorniciano un teatrino, una presenza che sostiene il fardello d’una famiglia truccata di finzioni. Un invito surreale, che esplode dalla locandina del  primo lungometraggio di Carlo Fenizi.

Un titolo emblematico, La luce dell’ombra, per un film girato nella provincia di Valencia, ed ambientato in Puglia terra natale del regista. Una scelta tecnica, ma soprattutto estetica. Una villa d’ascendenza magrittiana scandisce il tempo delle ipocrisie, delle ambiguità di una famiglia “perbene”.

Una veglia funebre è il leit motiv per scardinare le ombre e trascinarle nella luce. Una luce che corrisponde agli spazi aperti è rappresentata da continui flashback sonorizzati dal gruppo  etno pop dei Terranima, autori della colonna sonora. Il netto contrasto fra interni claustrofobici ed esterni liberatori traduce il messaggio del film. Fenizi è la luce sterminatrice che svela le ombre delle tradizioni troppo spesso annichilite dalle contraddizioni sociali. Il suo esordio è pronto a far esplodere l’intero immaginario delle sue meditazioni.

Autore del soggetto e della sceneggiatura, il giovane regista foggiano sperimenta un’autorialità densa di omaggi non solo cinematografici come nel caso di Fellini, di Bunuel, di Opzetek ma anche al teatro di Cechov. Uno stile che spezza i legami con quello consueto tutto a vantaggio della sceneggiatura. Una direzione che coordina personaggi che vivono le loro vite svuotate d’anima.

Un plauso particolare alla sorella del defunto interpretata da Maria Rosaria Vera. La sua fisicità da veterana del teatro, esplode in un lamento funebre strepitoso nel farci sorridere e riflettere. La sua prova è la proiezione esasperata di un regista che sin dal suo esordio ha già chiara la luce da seguire per illuminare le ombre del quotidiano.

Per quanti vorranno catapultarsi in questo onirico viaggio Carlo Fenizi presenterà, il suo film, per la prima volta a Roma, a fine novembre, al Caffè letterario dopo il felice riscontro in Spagna presso l’Auditorium comunale di Alacuas (Valencia). www.myspace.com/lalucedellombra.

Antonello Morsillo

0 0

About Post Author

One thought on “L’OMBRA STERMINATRICE l’esordio registico di Carlo Fenizi

Rispondi

Next Post

Un antico mestiere… “Lo speziale”

Gio Set 23 , 2010
Se un banalissimo mal di testa  ci tormenta, andiamo in una moderna farmacia. Un farmacista, con tanto di distintivo ci consiglierà un prodotto industriale già preparato e confezionato in una scatola  colorata. L’arte di curare ha origini antichissime. Già presso i faraoni, ad opera dei sacerdoti di Menfi e Tebe, era usanza preparare medicamenti per curare le più svariate malattie. […]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: