CALTAGIRONE: Fù il Teatro Comunale Garibaldi

Read Time1 Minute, 48 Seconds

Domenica 7 Marzo 2010 presso la Galleria Luigi Sturzo a Caltagirone si è svolta una manifestazione promossa dall’Associazione per il ripristino del Teatro Comunale di Caltagirone presieduta dall’Avvocato Biagio Pace. L’iniziativa ha avuto tra le sue finalità la riscoperta e valorizzazione del Teatro Comunale Garibaldi (adesso Galleria L. Sturzo) che proprio nel Marzo del 1954 è stato demolito dopo 131 anni di attività. Nel corso del tempo questo Teatro all’italiana, tra i più importanti dell’epoca, ha ospitato una ricca programmazione di Lirica, Prosa e Musica Classica ma soprattutto ha rappresentato un’occasione irripetibile per la nascita e la crescita di maestranze prestigiose anche a ragione della tradizione ceramistica. Era, infatti, una singolare esposizione dell’arte dei migliori scultori e figurinai calatini – Bongiovanni, Vaccaro, Bonanno, Failla – che firmarono medaglioni e pannelli. Valenti pittori del calibro di Francesco Vaccaro realizzarono i dipinti della volta e del telone del proscenio. Il Teatro ha inoltre contribuito alla formazione di musicisti, cantanti e compositori calatini tra i quali Gaetano Crescimanno e Luigi Sturzo. L’intento dell’iniziativa è stato quello di sensibilizzare le Istituzioni locali al recupero di uno spazio importante per la vita culturale e sociale del Comprensorio del Calatino anche attivando presso l’opinione pubblica un dibattito sui temi della Cultura come strumento di crescita civile. Nel corso della manifestazione si è esibito il Coro femminile dell’Accademia Calatina per la Musica diretto dal M° Sabino Napolitano. Inoltre sono stati esposti alcuni arredi interni del Teatro gentilmente concessi dal Comune di Caltagirone – direzione dei Musei Civici. All’iniziativa hanno inoltre aderito la Legambiente, l’Accademia Calatina per la Musica e le Associazioni Culturali ArteMusica e Nave Argo. Oltre mille adesioni si sono già registrate al gruppo che su Facebook chiede la ricostruzione del teatro Garibaldi a Caltagirone, “Il teatro per una città – spiega Biagio Pace Gravina, promotore dell’iniziativa su Internet – è il luogo d’incontro per eccellenza, da sempre. I cittadini di tutte le epoche si riuniscono nei teatri e nelle arene per apprezzare l’arte ma anche per discutere e affrontare, tutti insieme, i problemi della città, per non restare sempre più soli. Ecco perché rivogliamo il nostro Teatro rimarginando, così, una vecchia ferita al motto: ‘non c’é futuro senza cultura… non c’é cultura senza teatro”.
Gianni Amato

0 0

About Post Author

One thought on “CALTAGIRONE: Fù il Teatro Comunale Garibaldi

Rispondi

Next Post

I “TO EN” festeggiano il loro ventennale “nel silenzio”

Mar Mar 23 , 2010
To En è un termine greco ripreso dalla filosofia di Plotino ed è inteso come “l’inizio di ogni cosa”. La band siciliana costituita da Rocco Minore (voce), Livio Rinaldi (chitarra), Michele Gulizia (basso), Vincenzo Di Silvestro (violino e tastiera) e Giovanni Amato (batteria) si accinge a festeggiare il suo ventennale. Un’unione, quella di questi giovani musicisti, scaturita dalla comune voglia […]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: