L’Amedit… una preziosa risorsa per Palagonia

Read Time2 Minutes, 26 Seconds

Credo sia importante, appoggiare e sostenere un’associazione nella quale mi rispecchio e che con grande amore ho sempre sostenuto. Un’associazione che, da sempre e in assoluta gratuità, si è battuta per promuovere l’arte e la cultura a Palagonia. Arte e Cultura… per molti argomenti che lasciano il tempo che trovano, ed al cui riguardo, nel precedente numero di questo giornalino divulgato dall’Amedit si diceva: “La gente ha sì bisogno di momenti ricreativi, ma se essi non si fondano su una solida base culturale, se essi insieme al mezzo ( che possa essere la musica, il teatro o lo sport), non recano il Messaggio, o non avvengono all’interno di un preciso progetto di promozione umana, costante e continuativo, tali iniziative, per quanto valide non portano a nulla’’. Cito parte di questa esplicita dichiarazione, per dar forza all’Amedit, che dopo dieci anni di duro e gratuito lavoro ha diritto ad una propria sede. Una sede nella quale pilastri saranno conoscenza, informazione, cultura, arte in collaborazione con scuole ed istituzioni, per risvegliare nelle giovani generazioni l’importanza del conoscersi e di scoprirsi capaci e attivi, forti delle proprie idee, e di quelle emozioni ed espressioni che sempre più vengono soffocate. Un’opportunità in più per dare spazio all’Uomo, che totalmente privo di se stesso, è forte solo dell’unica cosa che è debolezza e vulnerabilità. E per tramite dell’Amedit in cui mi riconosco, il mio pensiero è rivolto anche a quelle altre associazioni o aggregazioni di giovani musicisti che si spendono per poter realizzare ciò in cui credono, che contribuiscono al bene e alla crescita di Palagonia, ma che soprattutto, testimoniano che il tempo libero non va necessariamente vanificato “sballandosi” o schematizzando la propria vita secondo la moda corrente, ma lo si può impegnare in sane e proficue azioni che promuovano l’essere umano, nelle sue più svariate sfaccettature. La cultura rompe gli argini! Gli argini dell’ignoranza, dell’indifferenza, del bullismo, delle pretese, del credere che i nostri diritti vadano sempre richiesti a titolo di favori! Se poi incamerata e diffusa con spirito d’amore e gratuità arriva veramente a toccare l’animo di quanti hanno il cuore di accogliere, di quanti hanno occhi per tradurre che l’uomo non è fare o apparire ma egli è prima di tutto Essere e quindi è emozione, è sentimento, è ammirazione, è riflessione. Forse una Palagonia ignorante e priva di aspirazioni può far comodo a molti e soprattutto a chi ha in mano il potere di soccombere i piccoli, ma di certo non farà signori nessuno! E soprattutto, non renderà uomini i nostri figli.
Un adeguato edificio consegnato alla sana opera pubblica dell’Amedit, può e deve essere il centro propulsore e l’anima di quanti anche solo con un sorriso o con
sana critica, propensi a fortificare anziché demolire, vogliano sostenere questa ambiziosa e trasparente opera di Amore per Palagonia, e per quanti, vorranno con onore e fierezza vivere in questa città.
Luciana Gulinello

0 0

About Post Author

Amedit rivista

Rivista Amedit-Amici del Mediterraneo, trimestrale di Letteratura, Storia, Arte, Scienza, Cinema, Musica, Costume e Società. Per richiedere una copia della rivista scrivere a: amedit@amedit.it o visitare la sezione "Abbonati" di questo sito.

Rispondi

Next Post

FRANK SINATRA… ORMAI POCHI DUBBI SULLE ORIGINI PALAGONESI

Mer Dic 23 , 2009
Durante la tournée siciliana del 1987, Frank Sinatra lanciò un accorato ed inatteso appello: «Io sono siciliano. Aiutatemi a cercare le mie radici. Mio padre è nato in provincia di Catania». Nelle biografie ufficiali di Frank Sinatra troviamo di tutto – il luogo e la data di nascita (Hoboken, New Jersey, 12 dicembre 1915), le donne, le amanti, i film, […]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: