Depenalizzazione dell’omosessualità No del Vaticano alla proposta Onu

Read Time1 Minute, 56 Seconds

CITTA’ DEL VATICANO, 1 dicembre 2008 – E’ scontro tra Onu e Vaticano. La Santa Sede boccia, con decisione, il progetto di una depenalizzazione universale dell’omosessualità. Un’iniziativa presa dalla presidenza di turno francese dell’Unione europea, e accolta da tutti i 27 Paesi della Ue. Immediato il “no” della Santa Sede: “Gli stati che non riconoscono l’unione tra persone dello stesso sesso come ‘matrimonio’ – dice monsignor Celestino migliore – verranno messi alla gogna e fatti oggetto di pressioni”. Affermazioni che scatenano una serie di reazioni polemiche che, in serata, provocano una nuova presa di posizione del Vaticano. Che, però, nella sostanza è tutt’altro che una retromarcia. “Nessuno vuole difendere la pena di morte per gli omosessuali”, afferma padre Federico Lombardi che ricorda come altri 150 paesi non abbiano aderito alla proposta – ma la proposta cerca di ‘introdurre una dichiarazione di valore politico che si puo’ riflettere in meccanismi di controllo in forza dei quali ogni norma che non ponga esattamente sullo stesso piano ogni orientamento sessuale, puo’ venire considerata contraria al rispetto dei diritti dell’uomo”. In pratica il rischio paventato è che gli Stati che non riconoscono le unioni gay vengano “mesi alla gogna”.

Toni non dissimili da quelli usati da monsignor Migliore che parla di “una dichiarazione di valore politico” che aggiunge “nuove categorie protette dalla discriminazione senza tener conto che, se adottate, esse creeranno nuove e implacabili discriminazioni”.

LEGGI ANCHE: 

Depenalizzazione dell’omosessualità No del Vaticano alla proposta Onu

Proposta dell’Unione Europea per una dichiarazione ONU che condanni formalmente le discriminazioni contro gli omosessuali

OMOFOBIA. La mappa della discriminazione

OMOFOBIA, VERGOGNA ITALIANA: UN PAESE ALL’ANNO ZERO

ADOZIONI COPPIE GAY: IL VALORE DELL’UGUAGLIANZA NON E’ NEGOZIABILE 

LA FAMIGLIA TRA DISPARITA’ E PREGIUDIZIO IDEOLOGICO di Giancarlo Zaffaroni

L’INDIVIDUO E’ PATRIMONIO DELL’UMANITA’ di Giuseppe Maggiore

FIZZOS ‘E ANIMA. Sull’adozione e sulla mistica della famiglia di Pier Angelo Sanna

IL RAGAZZO DAI PANTALONI ROSA. Lettere di Amedit di Redazione Amedit

PINK DIFFERENT. Il ragazzo dai pantaloni rosa è un’invenzione di Carlo Camboni

LETTERA INUTILMENTE APERTA di Pier Angelo Sanna

ROSA CHE DIR SI VOGLIA… di Gianfranco Zaffaroni

NOI CHE A VERCELLI… di Marco Genti

Lettera aperta ai miei amici cattolici di Gian Mario Felicetti

DIGNITA’ AUTONOME  Come essere protagonisti in un mondo di comparse di Massimiliano Sardina

Il potere dei simboli: come guidare con facilità le masse. di Giuseppe Campisi

0 0

About Post Author

Rispondi

Next Post

Proposta dell’Unione Europea per una dichiarazione ONU che condanni formalmente le discriminazioni contro gli omosessuali

Lun Dic 1 , 2008
Il Vaticano ha sostenuto, a difesa del proprio No alla depenalizzazione dell’omosessualità, che molti altri paesi condividono la stessa opinione, dimenticando di specificare quali sono questi paesi. Noti difensori dei diritti umani come l’Iran, l’Arabia Saudita o la Nigeria. In realtà sono 53 i paesi che hanno firmato la proposta europea, compresi Andorra, Argentina, Armenia, Bosnia, Brasile, Capo Verde, Cile, […]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: